Non dimenticare la password

Sono la tua assistente virtuale, chatta con me.⠀

Ma anche noooo. ⠀

Non so voi ma io rimpiango i vecchi centri assistenza, quando chiamavi e ti rispondeva un essere umano in grado di intendere e di volere. ⠀

Ora… ⠀

Qualunque utenza chiami, devi seguire le direttive di una voce guida, selezionare l’opzione di cui hai bisogno che potrebbe non essere contemplata tra quelle elencate, quindi a volte vai un po’ a caso, avere a disposizione una buona dose di fortuna e un chilo e mezzo di pazienza. ⠀

Nel migliore dei casi la possibilità di parlare con un operatore ti viene concessa dopo un lungo percorso stile triathlon e quindi attendi… ⠀

Attendi, pazientemente. ⠀

E ancora attendi, con pazienza. ⠀

E attendi. ⠀

Pazienza e sangue freddo. ⠀

E attendi… ⠀

Nel frattempo di pazienza non ne ha più, ti è rimasto solo il sangue che non è neanche più freddo ma sta bollendo come un vulcano in eruzione. ⠀

E all’improvviso, quando finalmente ti pare di avvertire una qualche forma di presenza…⠀

Arriva la mitica frase:⠀
“si registri sul nostro sito, nell’area clienti a Lei dedicata troverà tutte le informazioni di cui ha bisogno”. ⠀

Come no, se avviene un miracolo. ⠀

Seriamente?!?!?!?! ⠀

Basta. ⠀

E poi le password! ⠀

Parliamone. ⠀

Devono essere pari a quelle dei codici di lancio delle navicelle spaziali della Nasa. Cifre, lettere, simboli, mescolati con sapienza e arguzia per depistare i malintenzionati. ⠀

Codici Otp, SMS di conferma, mail di approvazione, impronta digitale del mignolo sinistro, del piede, quello della mano potrebbe essere duplicato. ⠀

Vi prego voglio scendere da questa giostra. ⠀

Ma temo non si possa fare. ⠀

E allora? ⠀

Se non li puoi combattere unisciti a loro .⠀

Così sia. ⠀

Il Quaderno per le vostre pass ha una nuova veste, magari perderete la pazienza nell’attesa di una qualsiasi risposta, ma le pass no, quelle le avrete sempre a portata di mano. ⠀

Gioite.


interno
copertina

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: